La dieta mediterranea è la più equilibrata?

La dieta mediterranea è la più equilibrata?

La dieta mediterranea è un modello nutrizionale ispirato ai modelli alimentari tradizionali di tre paesi europei e uno africano del bacino del mediterraneo: Italia, Grecia, Spagna e Marocco. Nel 2008 l'Italia ha presentato richiesta all'UNESCO affinché la dieta mediterranea venga inserita fra i patrimoni culturali immateriali dell’umanità, riconoscimento che riceve nel 2010. 

Come nasce?

La dieta mediterranea nasce dal medico nutrizionista Lorenzo Piroddi che fu il primo a intuire la connessione tra alimentazione e malattie di ricambio.

Qualche anno dopo lo scienziato americano Ancel Keys si accorse che le popolazioni del bacino mediterraneo erano meno suscettibili ad alcune patologie rispetto agli statunitensi. La dieta mediterranea fu proposta al mondo intero come il regime alimentare ideale per ridurre l'incidenza delle cosiddette "malattie del benessere".

Come è composta?

La dieta mediterranea è incentrata soprattutto sulla corretta scelta degli alimenti mentre l'aspetto calorico gioca un ruolo di secondo piano. Ad un uomo adulto occorrerebbero ogni giorno circa 2500 calorie di cui il 60% dovrebbe provenire da carboidrati, il 20% da lipidi e solo il 10% da proteine.

- Maggiore consumo di proteine vegetali di quelle animali

- Riduzione dei grassi saturi a favore di quelli vegetali insaturi

- Riduzione della quota calorica globale

- Aumento dei carboidrati complessi a sfavore di quelli semplici

- Elevata introduzione di fibra alimentare

- Riduzione del colesterolo

- Più consumo di carne bianca limitato a 1 o 2 volte alla settimana maggiore consumo di pesce e legumi

- Dolci consumati con moderazione

- Riduzione di insaccati e super alcolici, zucchero bianco , burro, formaggi grassi , maionese , sale bianco, margarina , carne bovina e suina, strutto e caffè

 

Cosa ne penso?

 

Penso che sia la dieta più equilibrata perché da la possibilità di mangiare tutto con moderazione e ci fa mantenere il peso ideale senza danneggiare il nostro organismo e senza farci soffrire troppo la “fame”.

 

Eleonora Papa 2 ° F

 

 

di ELEONORA PAPA