Come mangiano gli inglesi? Bene o male?

Come mangiano gli inglesi? Bene o male?

Prima di descrivere l'alimentazione degli inglesi per farla apprezzare o meno, vorrei spiegare che la ritengo non adeguata alle esigenze degli italiani che vivono in un ambiente diverso e con abitudini alimentari sicuramente più salutari. Ma esaminiamo le caratteristiche:

I pasti quotidiani degli inglesi si dividono in tre categorie:

LA COLAZIONE (Breakfast), che e' il pasto principale della giornata.

La colazione inglese consiste in cinque pietanze: pancetta fritta, pomodori, una o due salsicce, pane fritto e uova strapazzate con bacon (eggs and bacon), In alcune zone (soprattutto campagne, località turistiche o marine...), si mangia addirittura l'aringa spaccata e affumicata (skipper) e un prelibato finnan haddock, il merluzzo affumicato.

La giornata inizia presto: molti inglesi sono già in ufficio alle 8.00. Per questo la colazione all'inglese (uova, pancetta e fagioli) viene consumata normalmente solo nei week end, mentre nei giorni feriali la colazione, sempre abbondante, si limita a tè o latte e caffè (milk & coffee), corn flakes (i fiocchi di cereali da gustare col latte), yogurt, pane tostato con burro (butter) e marmellata (jam), o porridge (una pappetta di orzo e avena ) Solo l'8% della popolazione mangia pancetta a colazione.

IL PRANZO ( Lunch)

Il pranzo, anche per i ragazzi, è spesso poco più di uno spuntino. Infatti le persone non possono tornare a casa per pranzo perché lavorano molto lontano dalle loro case; e, quindi, decidono di fermarsi in un fast-food per comprarsi il pranzo; in alcuni casi si preparano i panini a casa prima di andare al lavoro. Quindi il pranzo prevede un piccolo sandwich al prosciutto o formaggio oppure pesce e patatine (fish & chips) o roast-beef con varie salse. Alle volte il frutto fresco viene sostituito con frutta secca (uva passa o albicocche seccate). Insomma raramente gli inglesi "si fermano" per mangiare, e, ancora più raramente, il pranzo viene cucinato: si tratta ,di solito, di cibi freddi.

TEA TIME

Vera e propria istituzione è il tea time, tutti i pomeriggi attorno alle 16.30-17, si "celebra" il rito del tè all'inglese, accompagnato da minuscoli pasticcini e mini focaccine, chiamate scones.

LA CENA (il Dinner)

Per gli Inglesi il pasto più importante , come la colazione, è la cena. La cena, che si consuma presto, tra le 18 e le 19.30 a seconda delle famiglie e delle necessità, è il vero pasto cucinato e consumato tutti insieme. Carne (meat) o pesce vengono serviti con un contorno di patate (potatoes) o verdure (vegetables), oppure in torte salate. Non di rado vengono cucinati gli spaghetti con la carne, una specie della nostra pasta al ragù. Il piatto unico è più diffuso del primo piatto e del secondo piatto. Tipicamente inglese è anche lo steak and kidney pie, lo spezzatino di manzo con rognoni avvolto da pasta sfoglia.

Alcune della più conosciute ricette inglesi sono: PORRIDGE, YORKSHIRE PUDDING, ROAST BEEF originale ed in fine CORNISH PASTY (pasticcio di Cornovaglia). Il dessert può essere a base di dolci o formaggio.

I formaggi tipicamente inglesi non sono molti, si va dal Cheddar, a pasta dura, al tenero (sia dolce che piccante) Cheshire, allo spalmabile, ma piccantissimo, Stilton. I dolci più comuni sono invece la torta di mele (apple pie), la zuppa inglese (trifle) e il budino caldo (steamer pudding).

Dopo questa descrizione voglio dire che l'alimentazione inglese è sicuramente un'alimentazione molto ricca di proteine e ipercalorica, ma, secondo me, se da un lato è opportuna in un paese nordico, in quanto dà energia e calore e aiuta a sopportare il freddo, dall'altro però ,può essere dannosa per l'organismo, in quanto può provocare alla lunga obesità, ipercolesterolemia o altri grassi nel sangue, con il pericolo di malattie gravi come l'infarto o l'ictus.

Sarebbe invece necessario, secondo me, che anche gli Inglesi, come è ormai diffusa in Italia, seguissero la cosiddetta "dieta mediterranea", basata principalmente sul consumo di frutta e verdura fresca, ricche di antiossidanti che proteggono l'organismo da numerose malattie, con aggiunta di carboidrati (pane e pasta). Ho sentito spesso in televisione che questa dieta fa molto bene proprio perché può migliorare notevolmente lo stato di salute di tutti .

Inoltre, come dicono i medici, è importante anche la quantità delle pietanze che non deve mai essere eccessiva e inoltre deve essere ben distribuita nella giornata. Anche in questo caso, secondo me, gli Inglesi hanno una cattiva abitudine, in quanto la loro alimentazione si concentra principalmente nella colazione, ricca di grassi, e nella cena, quando invece soprattutto questa dovrebbe essere abbastanza leggera per poter meglio riposare la notte.

Leonardo Moreo - 2^ B

di Leonardo Moreo

Come mangiano gli inglesi? Bene o male?Come mangiano gli inglesi? Bene o male?Come mangiano gli inglesi? Bene o male?