Ostia dice no alla mafia con una fiaccolata

Ostia dice no alla mafia con una fiaccolata

Annunciata già dal 24 novembre, sul Litorale Romano, nei pressi di piazza Anco Marzio, intorno le ore 17.30 del 2 dicembre 2011, è stata organizzata una fiaccolata contro la criminalità organizzata, che ormai, per molti fatti accaduti nel nostro quartiere, è un fenomeno conosciuto molto bene.

Il percorso della fiaccolata non è stato lungo, ma, comunque, il motivo di essa non era farsi una "passeggiata", ma bensì dare un chiaro messaggio alla mafia.

Inizialmente vicino ad un'auto sono state consegnate candele e ceri da trasportare durante il percorso che nonostante la pioggia non hanno cessato la loro leggera fiamma.

Presenti, come prevedibile, sono stati i rappresentanti di associazioni fondate contro la criminalità organizzata e non, come Libera (molto conosciuta sul litorale romano), che hanno fatto discorsi spiegando come la mafia corrompe e assassina il popolo. Le associazioni presenti sono state molte, tutte nominate durante i discorsi.

Molti gli striscioni presenti, tutti fatti dalle associazioni e dai giovani intervenuti, con su scritto frasi come: "Orgogliosi di essere della Nuova Ostia o "Liberiamo Ostia dalle mafie". Il gruppo dei manifestanti, circa 350 persone, che in questo caso ha rappresentato il popolo intero di Ostia, è rimasto sorridente e compatto, malgrado il temporale accaduto nel preciso momento della fiaccolata.

Nel post-fiaccolata, rappresentanti di varie associazioni hanno espresso il loro pensiero riguardo alla mafia. A cominciare è stato un rappresentante di Libera, che ha fatto un invito a tutta la popolazione a rendersi attiva, perchè ,secondo lui, è l' unico modo per sconfiggere o limitare il potere della mafia sul nostro litorale.

Hanno poi espresso il loro pensiero alcuni onorevoli di importanti partiti come Orneli e Vizzani. Quest' ultimo ha detto: " Non voglio che le mie diverse posizioni di minisindaco e di esponente del PdL siano confuse oggi".

Paolo Orneli ha invece affermato che: "La gente non deve avere paura ma guardare al futuro con ottimismo". Il consigliere appartenente al gruppo politico del PD ci ha tenuto anche a sottolineare il fondamentale operato di associazioni, partiti politici e comitati di quartiere che lavorando imcessantemente dal 2006, hanno sensibilizzato la gente comune sulle tematiche relative alla mafia e hanno sfatato il tabù secondo il quale la criminalità organizzata non esisteva a Ostia.

Sono infine intervenuti anche altri esponenti del PdL, PD, IDV, UDC, Sinstra ecologia e libertà.

Il segnale è stato chiaro. Al di là delle differenze politiche. Ostia è unita a dire no alla mafia.

 

di

Ostia dice no alla mafia con una fiaccolataOstia dice no alla mafia con una fiaccolata